CAMPOLONGO, itinerari a piedi sull’Altopiano di Asiago

itinerari-a-piedi-a-campolongo

Campolongo è una località che si trova sull’altopiano di Asiago in provincia di Vicenza e che offre attività sia in estate che in inverno.

Oggi voglio portarvi a scoprire gli itinerari a piedi a Campolongo che si possono fare in inverno!

Come arrivare a Campolongo

Per arrivare a Campolongo si utilizza dapprima l’autostrada Valdastico A22 con uscita Piovene Rocchette e poi la statale del Costo che sale fino ad Asiago.

Arrivati sull’altopiano dei 7 comuni dovrete attraversare Treschè Conca e Canove e svoltare per Roana.

Passata la frazione di Mezzaselva dovrete salire in quota lungo una strada segnalata ed arriverete nella piana di Campolongo.

Troverete immediatamente un grande parcheggio che sia in estate che in inverno ha il costo giornaliero di 2 euro.

Rifugio Campolongo

Il rifugio Campolongo si staglia proprio sopra la piana e fornisce camere per dormire oltre a ristorante e bar.

rifugio-campolongo
Rifugio Campolongo Foto credit Facebook

Negli ultimi anni è stato ristrutturato in modo moderno con un bel solarium con sdraio e panchine per prendere il sole e parco giochi per bambini.

Hanno pure aggiunto una zona wellness in una casetta esterna dove ci sono sauna e bagno turco su prenotazione oltre che massaggi e trattamenti spa.

Noi ci siamo fermati per pranzo ad assaggiare le specialità locali e vi consigliamo assolutamente la prenotazione!

zuppa-funghi-campolongo
Zuppa di funghi ed Asiago al rifugio

Itinerari a piedi a Campolongo

Dal rifugio partono molti percorsi a piedi che in inverno potete fare anche con le ciaspole…sempre se c’è neve!

Vi ricordate la nostra passeggiata invernale a Monte Corno?

Correte a leggerla!

I principali sono questi, ma vediamoli nel dettaglio:

itinerari-a-piedi-a-campolongo

A. FORTE CAMPOLONGO

Una passeggiata di 4,5 km circa che partendo dal parcheggio arriva all’ex Forte di Campolongo.

Il sentiero era la vecchia strada mulattiera di collegamento con il Forte, che fa parte dell’ Ecomuseo della I guerra mondiale della Montagna vicentina.

Sarebbe un percorso ad anello che poi rientra attraversando la Voragine del Sciason ma d’inverno l’ultimo tratto non è percorribile per cui la distanza calcolata è in andata e ritorno dal forte.

Il dislivello è minimo, circa 150 mt di sali-scendi.

B. RIFUGIO CAMPOLONGO

Questo anello è davvero breve. Circa 2 km in piano, fattibili dai bambini e da chiunque!

Una passeggiata tra le conifere che costeggia il campo sci ed alcuni percorsi per lo sci di fondo.

C. CROCE DEL CIVELLO

Anello di lunghezza media, circa 7,5 km con una sola salita verso Malga di Campovecchio, ma per il resto pianeggiante.

Vi consigliamo l’assaggio del formaggio di Malga!

D. MALGA GRUPPACH

Passeggiata sempre ad anello ma di circa 9 km, che raggiunge sempre Malga Campovecchio e poi scende su strada mulattiera all’interno di un bosco di abete rosso. Attraversata Croce del Civello, si arriva a Malga Gruppach per poi scendere nuovamente a Campolongo.

Da Malga Campovecchio a Malga Gruppach il sentiero è in discesa ma poi risale per Campolongo. In ogni caso il dislivello è di circa 200 mt.

E. MALGA QUARTI

Questo itinerario è impegnativo. La lunghezza è di 15 km ed il dislivello è circa 250 mt. Secondo noi è un percorso ottimo per le biciclette in estate oppure per appassionati in inverno.

La strada raggiunge come i due percorsi precedenti, Malga Campovecchio e svota verso Croce del Civello, a questo punto però svolta in salita verso Malga Verena per poi raggiungere Malga dei Quarti ed attraversare ponte del Martin in vista di Malga Gruppach.

Un anello da fare in una giornata piena e ben attrezzati.

Consigli utili

Come sempre durante la percorrenza di questi itinerari vale il buon senso!

Non avventuratevi se le previsioni sono brutte e soprattutto se sta nevicando. La montagna è imprevedibile ed il tempo varia velocemente.

L’abbigliamento consigliato è quello da trekking per montagna. Le ciaspole sono noleggiabili al Centro Fondo Campolongo, loro sapranno anche segnalarvi quali percorsi sono percorribili o meno.

Le malghe segnalate non effettuano tutte servizio pasti per cui informatevi in precedenza su punti di ristoro lungo i percorsi.

Da quest’anno alcune piste vengono battute per facilitare il cammino per cui sono a pagamento. La quota richiesta è dai 5 euro in sù a seconda della lunghezza del percorso.

Per ulteriori info scriveteci lasciateci un commento oppure contattateci sulla nostra pagina Facebook o Instagram!

9 risposte a “CAMPOLONGO, itinerari a piedi sull’Altopiano di Asiago”

  1. Non conoscevo questa località, mi sembra davvero interessante soprattutto per la varietà di “passeggiate” che offre. Sicuramente è un ottimo spunto per una prossima meta in montagna!! 😉

  2. Sono stata sull’altopiano di Asiago in estate e dopo aver letto il tuo post sarei davvero curiosa di andarci in inverno con la neve, e magari anche con le ciaspole.

  3. Una cosa che vorrei provare quest’anno è proprio la ciaspola! Lo scorso anno non sono riuscita ad aggiungermi al gruppo per un problema al ginocchio. Percorso davvero interessante, e se percorribile anche con la neve diventa anche molto suggestivo e instagrammabile!

  4. Cri, mi hai fatto ricordare un pezzo d’infanzia con questo post. Io ho imparato a fare sci da fondo proprio lì, durante quei periodi che passavo in montagna con i miei zii. Inutile dire che l’Altopiano mi manchi tantissimo.

  5. Stiamo valutando l’Altopiano di Asiago per le nostre passeggiate primaverili ma non abbiamo mai considerato questa zona nel periodo più freddo. Interessante!

  6. Non conosco questa zona ma da quello che leggo nel tuo articolo sembra davvero offrire diverse opportunità per grandi ma anche per bambini. Inutile nascondere che la parte che ho preferito è quella che descrive la possibilità, come avete fatto voi, di fermarsi per il pranzo.

  7. Adoro camminare, ma purtroppo non so per niente sciare, per cui magari aspetto la primavera per un’escursione con i bambini.

  8. Località affascinante, curioso il nome, è presente in Campania e sta sul mare, grazie delle info

  9. Ma sai che con tutte le volte che sono andata in montagna, non ho mai provato a ciaspolare!? Passeggiate o sci solitamente. Belle le proposte che hai indicato e soprattutto mi piace l’idea di fermarmi poi al rifugio per cibo e relax !

Lascia un commento