ARCTIC SNOW HOTEL, l’hotel di ghiaccio in Lapponia

hotel di ghiaccio in lapponia

Nel nostro viaggio in Finlandia non ci siamo potuti perdere il mitico hotel di ghiaccio in Lapponia! Tanto decantato da riviste e blog ed unico nel suo genere.

Avete letto il nostro itinerario in Lapponia con bambini?

Come si raggiunge l’hotel di ghiaccio

La struttura si trova a circa 25 km da Rovaniemi, cittadina dove abbiamo fatto tappa noi, nella Lapponia finlandese.

hotel di ghiaccio folletti in viaggio
Qualcuno si riposa sul letto di ghiaccio!

Si può raggiungere tranquillamente con il trasporto fornito dall’hotel stesso presso il centro di Rovaniemi ed anche dal Santa Claus Village.

Ti ricordi quando ti ho parlato del Santa Claus Village?

Un’esperienza davvero straordinaria per noi!

In alternativa ci si può arrivare in auto e c’è un parcheggio disponibile in loco…sempre che vogliate avventurarvi di notte per le strade innevate della Lapponia!

Come è fatto l’Arctic Snow Hotel

L’hotel di ghiaccio in Lapponia è realizzato quasi interamente in ghiaccio e legno con delle parti comuni ovviamente in muratura e riscaldate, dove si trovano anche i servizi igenici.

La sua particolarità sta proprio nelle “camere” che in realtà sono dei veri e propri igloo con letti e comodini in ghiaccio su cui posano materasso e sacco a pelo termico. Vere e proprie opere d’arte intarsiate da artisti e decoratori ed illuminate in modo molto scenografico da luci elettriche ecologiche.

E se non vi bastasse all’interno c’è pure una cappella per i matrimoni ed un bar di ghiaccio!

cappella-di-ghiaccio-lapponia

La temperatura negli alloggi è compresa tra 0°C e -5°C, indipendentemente da quella esterna, ma vi assicuro che starci fermi a dormire non è come percepirla!

Se vi state chiedendo se ci abbiamo dormito…beh…no! Io non ce l’ho proprio fatta! Al pensiero di stare al freddo tutta la notte mi si ghiacciavano i pensieri e quindi abbiamo optato per una sola cena con visita delle camere.

L’hotel è comunque dotato di servizi di alto livello, tra cui l’immancabile sauna ed il servizio sveglia Aurora Borealis che vi avverte delle apparizioni dell’aurora boreale. Inoltre è situato sulle rive di un lago che, al momento della nostra visita era ghiacciato, ma offre possibilità di pesca ed altre attività ricreative.

igloo-di-ghiaccio-lapponia

Alcuni igloo sono poi in vetro ed interamente riscaldati, ottimi per un’esperienza davvero immersiva nella natura lappone!

Il ristorante

Come vi abbiamo già confidato, noi ci siamo fermati qui per la cena e abbiamo comunque visitato tutto il complesso alberghiero.

I ristoranti sono 3: uno all’interno della struttura alberghiera, uno all’esterno in una Kota lappone

kota-lappone
Una tipica Kota lappone con il caminetto al centro

e l’ultimo all’interno del palazzo di ghiaccio.

cena-ristorante-di-ghiaccio-lapponia
La nostra cena sul tavolo di ghiaccio

Ovviamente dovendo fare quest’esperienza abbiamo scelto quello all’interno del palazzo di ghiaccio e non ce ne siamo pentiti affatto!

Tavoli in ghiaccio, piatti in ghiaccio…insomma una vera immersione nel mondo di Frozen!

cena-hotel-ghiaccio
La fantastica torta dell’hotel di ghiaccio

Qui si possono gustare specialità lapponi a base di ingredienti di provenienza locale. Incredibile il gusto del salmone ma anche quello della renna cotta arrosto ed il succo di mirtilli caldo che non ci siamo persi in nessun posto della Lapponia!

Il pacchetto offerto dall’hotel

L’hotel offre vari pacchetti con pernottamento e cena oppure anche solamente con visita o cena.

Noi abbiamo scelto quest’ultimo e, dopo mezz’oretta di trasferimento in bus, siamo arrivati all’Artic Snow Hotel.

La natura lappone è esplosiva ed esserne così a contatto è stato davvero incredibile!

Prima della cena, una guida ci ha raccontato come è stato costruito l’hotel e come vengono organizzate la varie attività.

Ci ha fatto visitare la sauna e le varie stanze di ghiaccio, una più bella dell’altra!

Infine ci ha portato a cena in questo posto surreale dove vi non c’è rumore e tutto è avvolto da un suono ovattato.

Vi consigliamo l’esperienza almeno una volta nella vita perchè è davvero memorabile, soprattutto con i bambini!

LA CASA DI BABBO NATALE IN LAPPONIA

Lapponia-itinerario-in-famiglia

Uno dei sogni di tutti i bambini del mondo: visitare la casa di Babbo Natale! Venite a scoprire come è organizzato il suo villaggio!

Questo Natale per noi è stato la realizzazione di un sogno, un viaggio spettacolare, la Lapponia.

Vi abbiamo già raccontato come abbiamo organizzato il viaggio ma ora vogliamo portarvi là dove abita Babbo Natale e cercare di farvi vivere un po’ della magia che abbiamo respirato noi!

La casa di Babbo Natale: come arrivare

La casa di Babbo Natale, come tutti i bambini sanno, si trova al Circolo Polare Artico, in finlandese Napapijri.

la-casa-di-babbo-natale-a-rovaniemi

Partendo dal centro di Rovaniemi basta prendere il bus di linea numero 8 che passa ad orari regolari, altrimenti bisogna avere un’auto o organizzarsi con le agenzie di trasporto locali.

La percorrenza è di 8 km, circa 15 minuti.

Il biglietto si fa sul mezzo e costa 3,50 euro per adulti e 1,80 euro per i bambini. Fate attenzione agli orari dei bus…qui la puntualità e lo zelo sono di casa! Quindi capita che passino anche prima dell’orario segnato in tabella!

La casa di Babbo Natale: Santa Claus Office

Il villaggio è una macchia di luce tra il bianco della neve ed il buio del cielo.

Ci colpisce subito! Sarà l’emozione di essere qui ma non vediamo l’ora di entrare!

la-casa-di-abbo-natale-a-rovaniemi

Il primo edificio che si vede è l’info point dove potete farvi timbrare il passaporto con il timbro ufficiale di Babbo Natale

la-casa-di-babbo-natale-a-rovaniemi

ed acquistare il certificato di attraversamento del Circolo Polare Artico!

la-casa-di-babbo-natale-in-lapponia

Attraversato l’edificio troverete una piazza innevata molto ampia e di fronte il Santa Claus Office.

Noi ci siamo arrivati molto presto, verso le nove del mattino, quando le comitive non erano ancora arrivate e siamo entrati subito. La coda può essere molto lunga e fastidiosa soprattutto per i piccoli che sono impazienti di vedere il loro idolo!

Per fortuna il percorso è tutto all’interno e quindi si sta al caldo! Il contro è che vi consiglio di portarvi uno zaino in più per raccogliere cappelli, guanti e tutti gli indumenti che dovrete sfilarvi dal freddo al caldo! Altrimenti tenere tutto in mano è un po’ impegnativo!

Prima di entrare da Babbo, un elfo zelante chiede a mamma e papà in totale anonimato, se vogliono acquistare un regalo da far consegnare al bambino. Si può anche consegnare un regalo portato da casa per una piccola cifra oppure acquistare qualcosa tra le proposte dell’elfo.

la-casa-di-babbo-natale-a-rovaniemi

Noi abbiamo preso il campanello di Rudolph la renna, animale preferito dal nostro folletto! E lui ne è poi rimasto entusiasta!

La casa di Babbo Natale: l’incontro

L’incontro con Babbo Natale è indescrivibile.

la-casa-di-babbo-natale-a-rovaniemi

Io ero emozionatissima tanto che mi tremava la lingua e chi mi conosce sa che raramente mi succede!

Lui ci ha accolto parlando in Italiano…si sa…conosce tutte le lingue del mondo! Ci ha chiesto come stavano le sue renne parcheggiate fuori e se gli avevamo dato da mangiare!

Ha poi consegnato il regalo al folletto che lo ha aperto subito e lo ha ringraziato, tutto emozionato!

L’esperienza è molto breve, i bambini che vogliono conoscerlo sono tantissimi soprattutto in questa stagione dell’anno! Ma il ricordo della sua folta barba (assolutamente vera!) ci ha riempito il cuore così come il suo sorriso sotto gli occhiali!

Dopo l’incontro se si vuole si può acquistare la foto fatta con lui perchè all’interno non si possono scattare foto proprie. Un piccolo pegno da pagare per la notorietà! D’altronde il villaggio non ha un biglietto di’ingresso, perchè la possibilità di incontrare Babbo Natale è data a tutti i bambini del mondo!

La casa di Babbo Natale: il villaggio

Oltre alla casa di Babbo Natale, all’interno del Santa Claus Village è stato allestito un mondo!

Dalla piazza centrale si passa all’ufficio postale Santa Claus Main Post Office, dove si possono acquistare ed imbucare le letterine per l’anno successivo.

la-casa-di-babbo-natale-in-lapponia

Proprio qui sopra è appeso un bel filo blu che segna il circolo polare artico in modo virtuale ed è presente un grande termometro che segna la temperatura, per noi non così fredda oggi!

la-casa-di-babbo-natale-in-lapponia

Si passa poi a tutti gli hotel che si possono vedere facendo una passeggiata di mezz’oretta attorno al villaggio. Alcuni sono spettacolari con i loro igloo dal tetto in vetro per ammirare neve ed aurora boreale.

Dietro la casa di Babbo Natale invece, ci sono moltissime attività per i bambini: lo Snowman’s world, dove si può giocare con la neve, l’Artic circle snowmobile park dove i bambini possono fare un’esperienza in motoslitta e la fattoria delle renne di Babbo Natale dove si può dargli da mangiare e coccolarle, oltre che fare un giretto sulla slitta da loro trainata.

la-casa-di-babbo-natale-in-lapponia

Spostandoci più a nord troviamo poi una fattoria di Husky ed un piccolo zoo-fattoria, ma non ci siamo soffermati molto essendo escursioni che avevamo già prenotato altrove.

la-casa-di-babbo-natale-in-lapponia

Sulla via del ritorno molto carino è il Moomin Castle, un castello di ghiaccio con giochi di luce e colori che però non siamo riusciti a vedere all’interno!

La casa di Babbo Natale: le attività imperdibili

La nostra visita al villaggio tra passeggiate e giochi dura circa fino alle 16, quindi calcolate questo tempo.

la-casa-di-babbo-natale-in-lapponia

Dopo quest’ora comincia il buio vero e sale il freddo ed i bimbi lo percepiscono di più.

Oltre alla casa di Babbo natale vi lascio i nostri imperdibili :

  • spedire la letterina per l’anno successivo
  • dare da mangiare alle renne e scaldarsi al fuoco del campo allestito di fronte magari sciogliendo un marshmellows su uno spiedino
  • attraversare il circolo polare artico e farsi timbrare il certificato
  • visitare gli igloo di vetro degli hotel di lusso sperando prima o poi di vincere un gratta e vinci milionario e soggiornarvi un weekend
  • accarezzare gli husky e farsi raccontare anedotti su questi cani meravigliosi
  • scegliere tra un giro in renna, in motoslitta o un tuffo nei gommoni sulla neve ( il folletto ha scelto la motoslitta)

La casa di Babbo Natale: servizi per famiglie

Se avete bisogno di cambiare i più piccoli ci sono bagni e sevizi igienici ovunque ma vi consigliao la Christmas House, dove le famiglie sono benvenute.

Per mangiare trovate l’imbarazzo della scelta ma sappiate che il cibo in Lapponia è molto caro. Noi abbiamo pranzato alla Christmas House dove c’era un self service a 14,90 adulti e 9,90 bambini tutto compreso. La qualità del cibo era ottima. Mi raccomando non andate negli orari di punta perchè e comitive prenotano i tavoli.

Per gli spuntini il bar caffetteria più carino è il Loft cafè, dove io ho osato chiedere una cioccolata con del brandy per scaldarmi e ho speso una follia! Ma comunque era buonissima ed io ero congelata…per cui è andata benissimo!!!!

Cristina

LAPPONIA: UN MONDO MAGICO

lapponia-itinerario-in-famiglia

Il nostro viaggio in Lapponia, itinerario ed attività da fare in famiglia

Non so se riuscirò a far passare in questo racconto quello che è stato per me questo viaggio! Mesi e mesi di programmazione e ricerche, tantissima attesa e la certezza di un posto meraviglioso che ci è apparso proprio come lo avevamo sognato!

Lapponia-itinerario-in-famiglia

La Lapponia è una terra ricca di magia, foreste ed elfi, Babbo Natale e folletti, ma anche una terra glaciale ed inospitale, con vento e neve e con un buio avvolgente per la maggior parte del tempo.

Lapponia-elfi

Ma che ci siete andati a fare?!

So che questa domanda ve la ponete in molti! Papà Folletto è un appassionato del Grande Nord, ama il freddo e la neve…insomma il marito perfetto di Elsa di Frozen…peccato che io non sia minimamente Elsa…anzi amo i climi tropicali!!! Ma ogni tanto qualche concessione va fatta e lui era tanto che sognava questo viaggio.

Quello che mi spaventava di più era il Vero freddo, quello che arriva a meno venti, quello che ghiaccia le ossa….beh…vi posso dire che non lo abbiamo ma provato! Sì, i meno 18 ci sono stati ma il clima è molto secco per cui la temperatura percepita è totalmente diversa da quella alle nostre latitudini.

Lapponia-itinerario-in-famiglia

…e poi c’è sempre la cioccolata calda, il thè fumante e le torte alla cannella…che volere di più??!!!

Lapponia: itinerario in famiglia

Abbiamo acquistato i voli un anno prima con una promo Lufthansa, a gennaio del 2018 per viaggiare a dicembre durante le vacanze di Natale.

Vi spiegherò in un altro post come abbiamo fatto a contenere i costi del viaggio, ma sappiate che l’acquisto dei voli è davvero un punto fondamentale se volete risparmiare!

Lapponia-voli

Siamo partiti da Milano e scesi ad Helsinki, capitale della Finlandia sia in andata che in ritorno, facendo un volo interno su Rovaniemi, capoluogo della Lapponia.

Abbiamo scelto strutture assolutamente Family, come al solito, optando per un appartamento e concedendoci l’hotel solo alla fine del viaggio su Helsinki, visto che era anche l’ultimo dell’anno!

Non è stato un viaggio itinerante, anzi…avevamo voglia di essere stanziali per una settimana e goderci neve e paesaggi per cui l’appartamento per noi è stato davvero un ottimo compromesso.

Oltretutto le strutture lapponi hanno quasi tutte la sauna…una goduria per ritemprarci dal freddo tornati a casa!

Lapponia-sauna
La sauna del nostro appartamento a Rovaniemi

Le nostre attività

L’itinerario che abbiamo fatto è abbastanza classico per il periodo natalizio:

  • La visita alla casa di Babbo Natale con attraversamento del Circolo Polare Artico
  • Rovaniemi, splendida cittadina con localini caratteristici e musei d’eccezione Atikum e Pilke di cui vi parlerò presto
  • L’Artic Snow Hotel, l’hotel di ghiaccio
  • Lo Zoo di Ranua, con gli animali dell’artico
  • La slittata con gli Husky, che da sola valeva il viaggio
  • Il giro in motoslitta (da paura!)
  • L’escursione per vedere l’aurora boreale (che purtroppo non abbiamo visto!)
  • Tour di Helsinki, la capitale, al rientro dalla Lapponia

Siamo stati via 8 giorni in tutto, quindi 5 dedicati al grande nord e 2 alla capitale, più i voli. Ricordatevi che qui c’è un’ora in più!

Bambini in viaggio

Quando dicevo alle amiche che sarei andata in Lapponia, mi guardavano come se fossi pazza e mi dicevano se era il caso di portare il folletto.

Lapponia-motoslitta

Ormai il mio folletto però ha 10 anni e già era in piena crisi con “Ma Babbo Natale esiste o no?”…non avrei mai tolto a lui l’emozione di un viaggio così.

In realtà tendo a non togliergli l’emozione di nessun viaggio…ma questo è un altro discorso!

Sappiate che questo è assolutamente un viaggio per bambini! Anzi penso sia stato quello che lui ha amato di più in assoluto!

Lapponia-itinerario-in-famiglia
A spasso con il papà a Rovaniemi

Al di là di Babbo Natale ci sono mille attività per i piccoli, a partire dalle palle di neve ( e neve ce n’è a quintali!!!) agli animali liberi dello zoo, dal bob e slittini usati per spostarsi in città ai marshmellows scaldati al fuoco di una Kota.

Lapponia-kota

L’importante è l’abbigliamento termico a contatto con la pelle, poi per il resto bastano capi in pile e lana da alternare a strati. I bambini poi sudano e tendono a volersi spogliare per cui la protezione dev’essere doppia. Ho visto bambini molto piccoli in questo viaggio giocare e divertirsi, mentre ho visto bimbi più grandicelli lamentarsi per il freddo, ricordatevi che è sempre tutto molto soggettivo.

Lapponia-itinerario-in-famiglia

Il cibo

Qui la cosa si fa divertente perchè in Finlandia troverete moltissima carne di animali artici, renne, orsi, alci…

Il sapore è delizioso ma deve piacere. Anche perchè viene sempre condita con la salsina ai mirtilli per cui il gusto agrodolce ai piccoli non è sempre gradito.

Lapponia-cibo

Noi abbiamo bypassato la cosa cenando qualche sera a casa con la pasta al pomodoro e (ahimè) anche mangiando un panino da Mc Donalds…ma come rinunciarvi? Questo è il Mac più a nord del mondo! Dovevamo pure farci una capatina, no?

Lapponia-mcdonalds
Mc Donalds più a nord del mondo!

Spero di avervi dato un’idea introduttiva di quello che è stato il nostro viaggio, e presto vi spiegherò nel dettaglio tutte le nostre tappe.

Lapponia-santaclaus
Santa Claus Village

Ognuna merita una lettura di approfondimento! Intanto vi lascio con la nostra LUCE…A presto

Lapponia-rovaniemi
Rovaniemi

Cristina

Un ringraziamento speciale alle mie colleghe blogger per aver condiviso con me l’organizzazione di quest’esperienza: Milena di Bimbi e Viaggi, Letizia di Incinqueconlavaligia, Silvana di Una mamma Green, Dani di Noi con le valigie.