Innsbruck, Tirolo formato famiglia in tutte le stagioni

innsbuck-cosa-fare-famiglia

Cosa vedere a Innsbruck? Oggi vi porto in Austria, una nazione dal cuore verde al centro dell’Europa continentale. Un posto dove alternare sport invernali e trekking estivi alla visita della città.

Le atmosfere urbane vi coinvolgeranno con il ritmo della musica di Mozart e Strauss, mentre vi godrete la gloria passata degli Asburgo negli eleganti caffè dei palazzi barocchi.

Insomma...l’Austria è una nazione tutta da scoprire e perchè non cominciare da Innsbruck a vedere montagna, castelli e ad assaggiare le squisite torte?

Innsbruck, la capitale del Tirolo

Situata ai piedi della Nordkette, Innsbruck è la capitale del Tirolo austriaco, regione famosa per il suo paesaggio naturale.

Noi l’abbiamo visitata in un giorno d’inverno ed abbiamo pensato di lasciarvi le cose imperdibili da vedere con la Innsbruck card.

Innsbruck cosa vedere

Innsbruck, cosa vedere in un giorno

Questa città, nel Medioevo, diventò un importante centro di scambi a livello europeo proprio per la sua posizione, divisa sulle due sponde del fiume Inn.

Il suo centro storico si trova sulla riva destra ed è molto bello e rilassante farci una piacevole camminata.

Itinerario a piedi in città

Ecco il nostro percorso: entrate in città da Herzog-Friedrich-Strasse, la strada principale fiancheggiata da numerosi edifici barocchi, tra cui Helblinghaus al numero 10, decorata con opulenti stucchi rococò.

Sulla sinistra, vicino al Municipio, c’è la Stadtturm, la torre cittadina, alta 56 metri, dalla quale potrete gustarvi un panorama sulla città.

Tra le cose imperdibili da vedere a Innsbruck c’è poi il tetto d’oro, il Goldenes Dachl, simbolo della città.

Aggiunto attorno al 1500, questo tegolato d’oro era il punto dove Massimiliano I preferiva osservare la vita delle strade e delle piazze ed ora ospita un piccolo museo a lui dedicato.

Innsbruck Goldenes Dachl
Goldenes Dachl, il simbolo della città

Proseguendo lungo la strada troverete il duomo di St. Jakob, la cattedrale barocca seriamente danneggiata durante la seconda guerra mondiale e ricostruita negli anni ’50.

Gli eleganti interni sono opera dei fratelli Asam di Monaco, mentre i dipinti della volta vengono attribuiti a Lucas Cranach il vecchio. La sua sfarzosità la rende la chiesa più bella del Tirolo.

L’Hofburg, il palazzo imperiale si trova di fronte alla cattedrale e merita sicuramente una visita. Costruito attorno al 1500 dall’arciduca Sigismondo, fu rimaneggiato da Massimiliano I e da Maria Teresa d’Austria che impresse il suo stile. Decorazioni e mobili sono tutti in stile rococò, in cui spiccano molti dipinti e ritratti della famiglia reale.

Se volete spezzare la giornata con un picnic l’Hofgarten è il posto ideale. Un giardino immenso che confina con il Palazzo imperiale ed è a disposizione di tutti. Giocate a una partita a scacchi all’aria aperta o ascoltate la musica presso il padiglione.

Svoltato l’angolo troverete la Hofkirche. Questa chiesa di corte fu costruita nel 1553 come mausoleo per Massimiliano I. L’ingresso principale presenta un bellissimo portale rinascimentale ed all’interno si trova il sarcofago circondato dalle due statue di Carlo il calvo, suocera di Massimilano I e Giovanna la pazza, sua nuora. Bellissime le decorazioni della cappella e le volte decorate.

innsbruck duomo
Gli interni barocchi del Duomo di Innsbruck

Da qui potete prendere la funicolare futuristica, progettata da Zaha Hadid, per salire ad alta quota sul monte Bergisel. Troverete il trampolino usato nelle passate olimpiadi, riqualificato e diventato punto di osservazione per vedere il panorama della città.

innsbruck-trampolino

L’ascensore della torre, il caffè panoramico e la terrazza belvedere in cima al trampolino, sono aperte al pubblico ogni giorno dalle ore 8.30 alle 18.00 (l’orario di apertura invernale dalle 09:30 alle 17.00). Il trampolino olimpionico del salto con gli sci si può facilmente raggiungere con il bus turistico e con la Innsbruck Card.

Innsbruck, altre attività in zona

In Tirolo, ovunque voi vediate un torrente, una montagna o una gola saprete che potrete fare qualche sport.

Una delle attività estive più entusiasmanti è scendere i fiumi Inn e Sanna con i gommoni del rafting, ma si può anche volare con il parapendio nello scenario alpino della Zillertal o fare downhill lungo i tracciati che d’inverno vengono usati dagli sciatori.

In inverno invece potrete dedicarvi allo sci in tutte le sue forme ed a bellissimi itinerari di trekking invernale.

Tantissime sono le attività promosse da questa regione, se volete sbirciarne altre trovate molto sul sito della città di Innsbruck.

Innsbruck con i bambini

Ai piedi del Bergisel si trova un interessante zoo che ospita tanti animali alpini, tra cui stambecchi e orsi. Ma la cosa bella è come arrivarci! Bisogna prendere la teleferica e salire sul monte! Una vera avventura!

Altra attività da segnalare è sicuramente il Museo delle arti visive dove si può giocare con le illusioni ottiche!

Swarovski
Un dragone Swarovski

Un giretto da Swarowski è poi simpatico, per vedere tutte le cose che si possono creare con i cristalli ma…attenti a non farli cadere!

Vuoi proseguire l’itinerario?

Vieni con noi alla scoperta dei castelli bavaresi!

I MERCATINI DI NATALE A VILLACH

mercatini-di-natale-a-villach

Una gita oltreconfine per visitare i mercatini di Natale a Villach

Dopo un periodo lavorativo abbastanza impegnativo, questo weekend abbiamo deciso di spassarcela un po’! E quando vogliamo rilassarci scegliamo spesso gli stabilimenti termali della Carinzia.

terme-carinzia
Paesaggio dalle terme

I prezzi sono decisamente competitivi rispetto all’Italia e le strutture sempre splendide. Ideali anche per i bambini.

La Carinzia

La Carinzia è la prima regione dell’Austria che troviamo appena varchiamo il confine d’oltralpe con il Friuli. Una regione verdissima, ricca di laghi e montagne, fantastica sia in estate che in inverno per le innumerevoli attività che propone.

carinzia-mappa
La mappa della Carinzia

La zona è famosa anche per le miniere di sale che abbiamo visitato l’anno scorso con il folletto! Ve ne parlerò presto, ma sappiate che è un’esperienza davvero divertentissima!

Villach

Il paesaggio cambia repentinamente appena attraversiamo il confine di stato. Le montagne innevate delle Alpi Giulie lasciano spazio alla Drava, un fiume dal letto immenso con ghiaia e acqua azzurra! 

Villach o Villaco in italiano, è il primo paese importante che troviamo. Un paesino di montagna ma molto industriale con una differenza importante tra il centro storico e la cerchia esterna.

villach-statua-ingresso-paese
La statua in entrata a Villach

Lungo la strada troviamo infatti aziende ed i tipici centri commerciali delle catene, mentre il piccolo centro storico si sviluppa attorno alla piazza centrale.

villach-piazza-centrale
La piazza di Villach

La Chiesa di San Giacomo è in perfetto stile nordico con il suo campanile a punta ed i suoi colori chiari.

chiesa-san-giacomo-villach
La chiesa di San Giacomo

Villach mercatini di Natale

La stagione natalizia si sta aprendo! Ormai è dicembre e l’aria qui si fa profumata di cannella e chiodi di garofano, di vin brulè e dolci tipici altoatesini.

I mercatini si sviluppano lungo la via principale e vendono ogni genere di leccornia e oggetti di artigianato.

Ovviamente così come ho fatto ai mercatini di Posina in Veneto, qualche regalino l’ho acquistato! Come rinunciare a queste cose così carine?

Ho comprato delle candele in cera d’api lavorate e modellate davanti a me e dei guanti in lana cotta. Ma tantissime bancarelle con oggetti in legno mi attiravano! Avrei comprato di tutto!!!

Le attività proposte per i piccoli sono tantissime: il trenino, il presepe in legno modellato dagli scultori in diretta e gli asinelli e pony da accarezzare!

presepio-villach
Il presepio

Sentire i sonatori di strada e lasciarsi avvolgere dall’atmosfera natalizia è il mood della  giornata!

mercatini-natale-villach
Artisti di strada a Villach

Per il 2019 i mercatini si svolgeranno dal 15 novembre al 24 dicembre dal lunedì alla domenica con orario 10-19 e con tanti eventi ed attività.

Vi rimandiamo al sito ufficiale dell’ente del turismo austriaco per ulteriori informazioni.

Le terme

La nostra giornata volge al termine e, dopo esserci bevuti una cioccolata calda per scaldarci, ci rifugiamo negli stabilimenti termali.

Abbiamo scelto quelli della catena Falkensteiner, per la loro pulizia e per coccolarci un po’ prima di affrontare il nostro Natale lavorativo! …che è abbastanza impegnativo di solito!

Amiamo gli stabilimenti termali perchè ci consentono di rilassarci ma anche di intrattenere il folletto! Avete letto il nostro articolo sulle terme di Montegrotto?

L’hotel  Carinzia è spazioso ed ecosostenibile, con attività strutturate per i bambini ed una Spa davvero accogliente.

Le nostre faccine rilassate vi mostrano come ci siamo organizzati la giornata tra sauna e relax!

Ma anche la piscina esterna merita un tuffo! Soprattutto con i più piccoli!

Alla prossima avventura

Cristina

Info utili

Appena attraversato il confine di stato bisogna comprare la “vignetta” ossia il contrassegno autostradale per circolare in Austria. Viene venduta in Autogrill ed ha un costo diverso a seconda dei giorni di permanenza nel paese.

Ricordatevi che per circolare serve il kit medico di pronto soccorso obbligatorio in auto secondo regolamento Aci.

Se volete soggiornare presso un Falkensteiner la prenotazione è d’obbligo!