RIMINI, la primavera in un weekend

cosa-vedere-a-rimini-in-primavera

Cosa vedere a Rimini in primavera

La primavera porta sempre con sé la voglia di muoversi di più, complice la bella stagione e le prime giornate di sole!

Quest’anno però la stagione è partita molto lenta, lasciandoci con lunghe giornate di pioggia e tanto freddo da smaltire!

cosa-vedere-a-rimini-in-primavera

Anche il nostro weekend a Rimini, prenotato per scaldarci un po’ le ossa, è finito per essere piovoso e dal tempo grigio.

Cosa fare a Rimini con la pioggia

Rimini però offre moltissimo da fare anche con il brutto tempo, essendo una città ricca di storia ed eventi.

La città fu fondata dai romani nel 268 a.C. ed ancor oggi sono evidenti le tracce del suo passato: la mappa della città è su pianta romana, con decumano e cardo, mura fortificate e porte d’ingresso alla città.

Ho pensato di portarvi con noi nel nostro itinerario di primavera così da strutturare una mappa con le cose più importanti da vedere!

cosa-vedere-a-rimini-in-primavera

Rimini romana: cosa vedere

Attraversando le strade del centro storico si passa attraversa L’Arco di Augusto che proclama la pace raggiunta nel 31 a.C. a testimonianza di una grande apertura culturale verso l’esterno e di unioni di popoli. Un arco storico, perfettamente conservato che ci dà l’idea di come si potesse vivere a quei tempi ma soprattutto segna l’inizio della via Emilia che attraversa eccellenze famose in tutta europa.

Si giunge poi in Piazza Tre Martiri, l’ex foro romano, all’incrocio tra cardo e decumano, dove si svolgeva la vita della cittadina. Nel centro della piazza vi è un cippo cinquecentesco che ricorda il discorso che Cesare fece ai suoi soldati in occasione del passaggio sul Rubicone…chi non ricorda la mitica frase “Il dado è tratto”?

cosa-vedere-a-rimini-in-primavera-piazza-tre-martiri
Piazza Tre Martiri Rimini

Dalla piazza ci spostiamo lungo il corso presso l’installazione innovativa allestita nel Visitor center, dove vediamo Rimini Caput Viarum un percorso multimediale ed interattivo che fa parte del progetto IPA, contest europeo per promuovere con il digitale la storia del più ampio itinerario archeologico romano che si estende nell’area adriatica.

cosa-vedere-a-rimini-in primavera

Il Visitor center propone 4 stazioni narranti con Giulio Cesare in prima persona che racconta la fondazione e la città di Rimini. Le stazioni prevedono anche dei Touch Wall per la creazione di itinerari e dei giochi interattivi per bambini, oltre che la possibilità di scattarsi un selfie con Cesare!

L’esperienza dura un’oretta circa ed è al coperto per cui in caso di pioggia facilmente visitabile anche con i bambini! Potete approfondirla con delle visite guidate che vengono proposte su richiesta dal centro visite stesso.

cosa-vedere-a-rimini-in-primavera

Anche il Ponte di Tiberio in pietra bianca si fa distinguere per la sua imponenza ed architettura. Le sue cinque arcate collegano le due sponde per circa 70 metri di dislivello.

cosa-vedere-a-rimini-in primavera

La nostra passeggiata prosegue per il centro con l’ombrello aperto e, dopo una sosta per la foto al Cinema Fulgor tanto caro a Fellini, ci dirigiamo verso Castel Sismondo per partecipare ad un evento.

Rimini ed i giardini d’autore

Castel Sismondo apre le sue porte ogni primavera ad una manifestazione florovivaistica che coinvolge molte attività locali e propone diversi laboratori: Giardini d’autore.

cosa-vedere-a-rimini-in primavera

Una bella scelta anche in caso di pioggia perché se è vero che gli spazi espositivi sono per lo più all’aperto, la parte dei laboratori ed attività è tutta al coperto.

cosa-vedere-a-rimini-in primavera

La residenza-fortezza era parte dei beni della famiglia Malatesta e, nella parte che risulta intatta ora, troviamo testimonianze artistiche di Brunelleschi e Pietro della Francesca.

cosa-vedere-a-rimini-in primavera

Un’ottima location quindi sia per un tour nella storia sia per ammirare fiori, giardini e fare una pausa golosa.

cosa-vedere-a-rimini-in primavera

Rimini in primavera: la visita al teatro Galli

Altra tappa molto importante del nostro tour è stata la visita guidata al Teatro Galli.

cosa-vedere-a-rimini-in primavera

Un teatro che nacque nel 1841 su progetto di Luigi Poletti ed inaugurato da Giuseppe Verdi. Purtroppo fu bombardato durante la seconda guerra mondiale e ricostruito in chiave moderna.

Gli spazi sono ampi e luminosi, dominano il rosso e l’oro e c’è pure un bel grifone d’oro sulla scalinata…che J.K.Rowling abbia preso ispirazione da qui per Grifon d’oro di Harry Potter???!!!

cosa-vedere-a-rimini-in primavera

Vi ho convinto quindi a trascorrere un weekend anche fuori stagione a Rimini? Andateci, noi non ce l’aspettavamo così bella!

Post scritto i collaborazione con #hotelsansalvador e #travel365

4 risposte a “RIMINI, la primavera in un weekend”

  1. Vedo che Rimini non è solo mare, ma anche ricca di tante bellezze da visitare.

    1. Le tracce romane sono ovunque nella nostra bella italia!

  2. In Riviera sono cresciuta. Rimini e Riccione sono posti del cuore per me!! Che bella l’iniziativa giardini d’autore!!

    1. L’hai mai visitata marianna? è davvero carina!

Lascia un commento