Una delle esperienze che vogliamo sempre ripetere è la visita alle cave di marmo di Carrara con bambini.

Una di quelle esperienze che fai perchè sei lì vicino ma che in realtà ti apre un mondo, fatto di curiosità ed avventura!

Come visitare le cave di marmo di Carrara con i bambini

La nostra avventura comincia prenotando un tour alle Cave di Fantiscritti. Mattia, il nostro autista, ci accoglie insieme ad un gruppo di francesi, con una jeep 4×4 e già qui comincia l’avventura!

visitare-cave-carrara-famiglia

Subito ci racconta di come si siano formate le cave, di come la massa di fango si sia ricompattata e le acque ritirate fino a formare queste montagne. Questa è la cava più grande di Massa che si divide in tre parti: Torano, Fantiscritti e Colonnata.

Torano è quello dal paesaggio più lunare, Colonnata il più orientale e Fantiscritti il cuore dei giacimenti marmiferi carraresi.

Durante la  visita guidata, che dura circa un’oretta, Mattia ci racconta le fasi dell’antica lavorazione e trasporto del Marmo e soprattutto l’aspetto sociale, che costringeva i lavoratori delle cave ad affrontare un lavoro durissimo sin dai tempi passati.

cave-marmo-visita-con-bambini

Ricordiamoci, infatti, che sono quasi 2 mila anni che l’uomo ricava marmo da questi bacini e che grandi artisti hanno lavorato e grandi palazzi sono stati ornati, con questo materiale. Quale cosa migliore che fare visita alle cave di marmo con i bambini per spiegargli queste cose?

Passiamo lungo il tracciato della ex Ferrovia Marmifera, attraversando gallerie nella roccia. La Ferrovia Marmifera serviva per il trasporto a valle dei marmi e collegava i tre bacini marmiferi di Torano, Miseglia e Colonnata attraverso una serie di viadotti, ponti e gallerie.

Molto bello da vedere è il Poggio di Fantiscritti, questo piazzale dove d’estate si svolgono concerti e manifestazioni. Le cave vengono sfruttate anche come set cinematografico (ricordiamo 007 Quantum of Solace) e come set di pubblicità e sfilate, tra cui vi segnaliamo la celeberrima Victoria’s Secret. Altra cosa imperdibile è ammirare il grande murales dello street artist Eduardo Kobra, dedicato al David di Michelangelo. 

L’immensità ed il bianco delle cave fa sì che l’occhio si distragga dal panorama ma vi consiglio di guardarlo e fare uno scatto! Dalla collina si apre il mare ed un paesaggio da Signore degli anelli.

cave-marmo-visita-con-bambini

L’entusiasmo più grande del folletto è stato salire sulle ruspe (ferme) degli operai e capire come funzionano.

La visita è a pagamento e costa 10 euro ad adulti, bambini 6 euro. Vi raccomandiamo la prenotazione.

Colonnata ed il suo Lardo

Appena svoltato l’angolo (se così si può dire) troviamo il paese di Colonnata, famoso per la produzione del Lardo. Un pittoresco paesino arroccato sulle colline che merita una visita, anche solo per un pranzo!

La sua piazza Palestro è piccola e fa capo al campanile con l’orologio che con i suoi muri ricoperti di sassi contrasta il bianco del marmo con cui è costruito il resto del paese. Purtroppo ci accoglie la pioggia e così facciamo un giro veloce per poi rifugiarci a pranzo in un locale tipico.

colonnata

Qui si mangia il famoso lardo di Colonnata, conosciuto in tutto il mondo, per la sua scioglievolezza e il suo essere IGP! Noi lo abbiamo assaggiato al “Lard rock café”, un nome un programma! Ma vi assicuriamo essere un posto dove oltre all’antipasto vi faranno anche ottime pietanze! Quindi super consigliato!

lardo-di-colonnata

Dopo la nostra mangiata, il cielo si schiarisce e ci apprestiamo a scoprire una larderia, scoprendo come viene prodotto questo alimento e come sia cambiata la produzione di un tempo, in cui si faceva stagionare nelle vasche di marmo.

Un’idea alternativa per la cena?

Si sa in Toscana si mangia la carne! e come rinunciare a tagliata e fiorentina cucinate alla brace?

Un’idea alternativa al solito ristorante è questa macelleria davvero pazzesca che si trova a Rometta, l’azienda agraria “La Valle”.

Un’azienda agricola a tutti gli effetti che, oltre che fornirvi la carne, le verdure ed il vino buono, vi mette a disposizione un parco stupendo e le griglie, così da sentirvi grigliatori per un giorno!

Un’esperienza da vivere in famiglia secondo la tradizione del “Braciami ancora”, famosa trasmissione di grigliatori. Ovviamente i miei uomini carnivori ne sono stati entusiasti!

azienda-agraria-la-valle
Condividi questo articolo
  • 1
    Share

11 Comments

  • Ilenia
    Posted 26/02/2021

    Bellissime le cave di marmo a Carrara; ci sono stata qualche mese fa e sono rimasta sorpresa dalla loro grandezza: sembrano delle cattedrali di marmo. Un’emozione, poi, pensare che in questi luoghi si sono approvvigionati grandi artisti. La pausa a Colonnata è d’obbligo, così come immancabile l’acquisto del lardo: una vera delizia

    • Cristina
      Posted 01/03/2021

      Cattedrali di marmo è proprio la definizione perfetta!

  • Eliana
    Posted 28/02/2021

    Da mineralogista ammetto che concepisco perfettamente tutta l’emozione provata dal tuo “folletto” e non mi vergogno ad ammettere che dopo una simile dose di emozioni io stessa non mi farei scappare l’occasione di lasciarmi cullare dai piaceri del palato che solo la Toscana sà regalare!

  • Valentina
    Posted 12/03/2021

    Nonostante la Toscana sia una regione che mi incuriosisca molto, non l’ho ancora scoperta in lungo e in largo e la visita alle cave di marmo è sicuramente un’esperienza che mi piacerebbe fare appena sarà possibile tornare a spostarsi in tranquillità.
    Una mia amica le ha viste l’estate scorsa, proprio come voi in jeep 4×4, e anche lei ha consigliato vivamente questa visita 🙂
    Grazie per i consigli, anche culinari. farò tesoro di questo tuo blogpost 🙂

  • Domenica - Mimì Palamara
    Posted 12/03/2021

    Bellissime queste cave, luccicanti e bianche! Immagino attraverso le vostre parole la gioia del folletto!
    Anche il lardo di colonnata non è male come idea!

    Mimì

  • Teresa
    Posted 12/03/2021

    Le cave si intravedono dall’autostrada quando passi in zona; a me però piacerebbe visitarle da vicino perchè le trovo molto interessanti. Chissà che prima o poi io non riesca a farci un giro?

    • Cristina
      Posted 13/03/2021

      te lo auguro, ora c’è anche l’opera su michelangelo

  • valeria
    Posted 12/03/2021

    Il lard rock cafè mi ha conquistato! Non sono un’abituale consumatrice di lardo ma ammetto che quelle poche volte che lo mangio deve provenire rigorosamente da Colonnata. L’emozione di visitare le cave ci sta tutto, da qui proviene il marmo utilizzato dai più grandi scultori italiani!

    • Cristina
      Posted 13/03/2021

      Hahaha! Anche a noi, lo abbiamo scelto per il nome originale ma ne vale la pena per il cibo!

Leave a comment