Cosa controllare in valigia prima di partire

“Qualcuno si è ricordato di spegnere le luci? E l’acqua?” “Oddio, forse ho lasciato una finestra aperta!”

Queste sono tra le frasi più comuni che diciamo quando chiudiamo la nostra casa prima delle ferie! Penso che vi ci ritroviate, no?!

Le precauzioni non sono mai troppe e, oltre alla casa, ci sono cose molto importanti da controllare anche nella valigia! Per questo ho pensato di elencarvi alcune cose da controllare prima di partire, sia per la vostra sicurezza, sia per la vostra serenità.

Passaporto

Sicuramente il nostro alleato di viaggio principale! Prima di partire controllate sempre la data di scadenza.

Purtroppo ultimamente le Questure delle nostre città vanno a rilento con la consegna dei nuovi passaporti o dei rinnovi per cui dovete muovervi per tempo.

Inoltre, alcuni paesi richiedono una durata residua del passaporto di almeno 6 mesi, quindi anche se non vi è scaduto non potrete comunque accedere alla dogana.

In questo periodo di covid-19, vi segnaliamo un sito che abbiamo usato per ottenere la fototessera online per i documenti . Qui potete caricare la vostra foto o scattarne una e ritoccarla, rimuovendo anche lo sfondo e poi usarla in formato adatto per ogni vostra esigenza!

Ottima per i bambini piccoli che dal fotografo farebbero fatica a stare seduti e ottima da utilizzare anche in questi periodi di lock-down in cui non ci si può muovere da casa.

Controllate poi il visto per il paese in cui andate. Spesso le modalità di accesso cambiano velocemente ed i requisiti per l’ottenimento del visto sono soggetti a variazioni.

Per informazioni sui paesi che richiedono il visto consultate sempre il sito viaggiaresicuri.it.

Valuta e parcheggio

Prenotate in anticipo e risparmiate! Questo vale sia per il parcheggio in aeroporto, sia per per la valuta estera.

Alcune volte la valuta va prenotata alcuni giorni prima di partire per cui non prendetevi all’ultimo! Se la prenotate all’estero, dovete recarvi al punto di ritiro ( di solito in aeroporto) con la carta di credito usata per la prenotazione. Noi lo abbiamo fatto nel nostro viaggio in Giordania.

Anche il parcheggio, se prenotato prima vi garantisce alcuni sconti e soprattutto la certezza di trovare il vostro posto all’arrivo!

Sicurezza

Consultate sempre le ultime notizie relative alla vostra destinazione, potrebbero avere delle conseguenze sul viaggio che state per intraprendere.

In paesi non proprio pacifici può esserci qualche conflitto improvviso, in paesi soggetti a catastrofi naturali qualche evento naturale ma soprattutto nell’ultimo anno controllate i bollettini dei contagi da Coronavirus, così da non rischiare di essere contagiati.

Polizza viaggio

L’assicurazione viaggio è indispensabile di questi tempi, ovunque andiate.

Certamente è più consigliata nei paesi dove l’assistenza sanitaria è ridotta o privata ( vedi Stati Uniti o paesi dell’Africa) ma è comunque indispensabile per infortuni che possono capitare in viaggio anche in Italia.

Attualmente stiamo valutando anche noi quale polizza scegliere perchè non tutte coprono il contagio da Covid-19, quindi prestate attenzione alle clausole.

Vaccinazioni

Se riuscite a fare un check-up di salute e dentistico prima di partire sarebbe meglio! Noi abbiamo sofferto il mal di denti di papà Enrico nel nostro viaggio alle Maldive e vi assicuro che non è stato per nulla piacevole!

Se il paese in cui andate ve lo richiede, dovrete sottoporvi a vaccinazione. In genere i vaccini sono disponibili in qualsiasi struttura sanitaria, ma nelle città di tutto il mondo troverete anche cliniche specializzate in medicina dei viaggi.

Vi servirà sicuramente il libretto vaccinale corredato di dati e fototessera online per i documenti.

Sconti e cards

Last but not least, procuratevi delle tessere sconto o registratevi su alcuni siti online. Sicuramente non diventerete ricchi, ma magari risparmierete qualche soldino da investire in altre cose in vacanza!

Ad esempio noi usiamo Groupon per qualche coupon o The Fork per prenotare i ristoranti in loco. Negli Stati Uniti ci sono alcuni ristoranti, che previa registrazione sul sito, elargiscono buoni e sconti.

Le catene alberghiere come Accor e Holiday Inn vi premiano regalandovi notti gratuite a raggiungimento della soglia, così come la registrazione ad alcune compagnie aeree vi alletta con sconti interessanti.

Alcuni vi rilasciano una card che potete personalizzare con fototessera online per i documenti.

Tra tutti questi vi segnalo quello che noi usiamo di più in assoluto per prenotare tutto, cioè Buyon. Un sito di cashback totalmente gratuito e senza fee d’ingresso che vi permette di accantonare una piccola percentuale per ogni acquisto fatto sul web.

Ci sono moltissimi negozi fisici e virtuali convenzionati ed il pagamento è in buoni Amazon! Un piccolo accantonamento magari per pagare qualche cosa che ci può servire in viaggio!

Che ne dite? Vi abbiamo dato abbastanza spunti? Ai prossimi consigli di viaggio!

BAMBINI IN MONTAGNA, cosa mettere nello zaino

Cosa mettere nello zaino in montagna per i bambini?

Tra poco si comincerà nuovamente a trascorrere i primi weekend fuori porta e la montagna sarà una delle prime destinazioni che raggiungeremo.

Ci piace un sacco camminare all’aria aperta, prendere il sole ed osservare gli animali del bosco!

bambini-in-montagna

Certo con i bambini, serve un po’ di attenzione in più, ma… prati sconfinati, strutture family friendly e tante attività renderanno la vostra vacanza indimenticabile sia in estate che in inverno.

Ma allora cosa mettere nello zaino della montagna per bambini?

Must have in montagna

Oltre ad una cassetta di pronto soccorso ben fornita da tenere sempre a portata di mano, vi segnaliamo cosa non può mancare nel nostro equipaggiamento da 0 a 10 anni.

Il pronto soccorso speriamo di non doverlo usare mai ma complice l’altitudine e magari le temperature diverse dal luogo di partenza qualche piccolo sintomo può apparire. Vi rimandiamo nel nostro articolo su cosa porto sempre nel mio kit viaggio estate-inverno.

In base all’età del bambino indispensabile è uno zaino porta bimbi o un passeggino con ruote da trekking, così da affrontare ogni pendio in sicurezza.

Personalmente abbiamo usato entrambi nel corso degli anni ma preferisco lo zaino finchè il peso del bambino lo permette!

Da tenere sempre in borsa:

  • burrocacao in stick,
  • crema idratante con protezione solare e un cerotto UV antiscottature in estate. Quest’ultimo l’ho utilizzato moltissimo e tutt’ora lo uso perché anche se il mio folletto ha 10 anni odia mettersi ripetutamente la crema solare. Se va via solo sono così sicura che quando cambia il colore del cerotto almeno sa di doversi mettere la crema!
  • Se cominciano le camminate anche  cerotti per le vesciche risultano indispensabili, i piedini dei bambini sono spesso sudaticci e tendono a macerarsi prima per lo sfregamento con le scarpe.
  • Una torcia a luce bianca e rossa, se cominciano le prime passeggiate notturne! Noi l’abbiamo scoperta quest’estate e usata per osservare le volpi fuori dalla baita. Gli animali non vedono il rosso quindi all’ alba o al tramonto vi consentirà di vedere gli animaletti del bosco senza essere visti.
  • L’acqua è sempre importantissima per tutti ma in particolare per i più piccoli. In estate vi consiglio una borraccia di quelle riutilizzabili in plastica o alluminio.
  • Libri sui dinosauri e sugli animali fanno sempre scena se letti in montagna, ed anche qualche moschettone da attaccare al loro zainetto che di sicuro non useranno per fare ferrate ma sono sempre adorati dai bambini!
  • Non dimentichiamo poi l’abbigliamento. Cappellino e occhiali da sole ma anche un pile per il vento improvviso o un K-way per gli acquazzoni.
zaino-montagna-bambini

Vivere il bosco!

Il bosco ha un sacco di cose da raccontare! Se dovete intrattenere i vostri bambini cercate di coinvolgerli sempre in qualcosa di curioso!

Io sono erborista ed ormai il mio folletto non ne può più di ascoltare le mie storie sulle piante e la natura in genere ma si possono appassionare anche alla ricerca di reperti dei dinosauri, piccoli fossili, animaletti e orme!

Guardate quante cose si possono scoprire in un bosco!

cosa-fare-nel-bosco

MAPPE PER BAMBINI

mappe-per-bambini

Mappe e bambini, un binomio di sicuro successo!

Ogni volta che andiamo a spasso per una città nuova la domanda è sempre la stessa: “Mamma posso tenere io il telefono con le mappe? Sono bravissimo! Vi porto io!”

Ovviamente noi lo assecondiamo sempre…come si fa a non farlo? È così bello farsi ogni tanto trasportare magari su strade secondarie o posti diversi dalle rotte che magari faremmo noi adulti!

Le mappe che amiamo però sono sempre quelle cartacee. Infatti, se posso, scelgo sempre di averne una di quelle sia prima di partire per segnarmi con colori i percorsi, sia durante il viaggio per avere una visuale più ampia del territorio.

Ho pensato quindi di darvi alcuni spunti su alcune mappe da scaricare o acquistare per divertirvi insieme!

Mappe per bambini da colorare e stampare

La prima risorsa che vi consiglio si trova sul sito di National Geographic, la nota rivista di scienze e geografia.

Il sito propone di scaricare una mappa cartacea stampabile in 8 fogli ricomponibili con la mappa del mondo intero e le sue bandiere.

mappe-per-bambini
Mappa Nationa Geographic scaricata dal sito

Si può appendere al muro e colorare con i posti visti finora! Noi lo stiamo ancora finendo…vi faremo vedere poi come viene, al momento abbiamo colorato le bandiere.

Il sito offre inoltre la sezione Kids che vi segnalo per le mille attività didattiche che potete fare con i più piccoli.

Cartine in viaggio

Altre cartine interattive da utilizzare prima e dopo il viaggio sono quelle di Italyforkids di cui abbiamo già avuto esperienza a Milano!

Vi ricordate la nostra gita a Milano di un giorno

con queste mappe?

Mappe con luoghi insoliti, stickers da attaccare, storie da raccontare ed anche qualche gioco sul retro!

mappa-milano-italy-for-kids
Mappa di Milano Italy for Kids

Insomma un bel modo di scoprire una città!

Scratch maps e mappe educative

E qui vi si apre un mondo...le mappe scrach sono quelle da grattare e scoprire mano a mano i posti del mondo che visitiamo! Noi le adoriamo…soprattutto quando torniamo da un viaggio per segnare il nostro passaggio in quel posto.

Le trovate su Amazon a bizzeffe…noi vi segnaliamo la nostra!

Posti da sogno da colorare

Se non vi accontentate delle mappe ma vi piace colorare posti del mondo vi consiglio questa guida di Lonely Planet “Mondo colouring book”.

mondo-lonely-planet
L’interno del libro Colouring book Mondo di Lonely Planet

A colorare mi diverto più io del Folletto! Lo prendo come motivo di riflessione e meditazione…come se fosse un Mandala.

Cosa c’è di più bello della meditazione su di un’immagine di viaggio?

Mappe immaginarie

Ma se avete bambini fantasiosi che si inventano mondi paralleli e storie avventurose un sito che può far per voi è quello di Kidlandia!

Qui potete creare la mappa del vostro mondo con colori, personaggi e tante avventure!

Siete pronti a partire con la fantasia?

ROLLING PANDAS, intervista a sorpresa

rolling-pandas-badge

Ciao Folletti, la settimana scorsa ho avuto l’onore di essere intervistata da Rolling Pandas!

Come dite? Non sapete cos’è Rolling Pandas?

rolling-pandas-badge

Rolling Pandas è un sito di organizzazione viaggi, dove ognuno può unirsi a tour già strutturati oppure proporne di nuovi!

Troverete itinerari di gruppo ma anche modi per organizzare singolarmente le vostre mete!

Tantissimi spunti di viaggio per le vostre vacanze a prezzi davvero competitivi, con la garanzia dell’affidabilità del team Rolling Pandas!

Rolling Pandas: la mia intervista

Immaginate il mio stupore quando sono stata segnalata da qualcuno per entrare nel mondo dei Panda!

Ecco la mia intervista! Così potrete scoprire un po’ più di me!

In più sono entrata a far parte del mondo dei Pandas come Ambassador per cui prossimamente per voi ci saranno offerte sconti e molto di più!

Continuate a seguirci e seguite anche i Panda!

MILANO CARD, un nuovo modo per scoprire la città

milano-card-come-usarla

Questo weekend siamo stati a Milano per una visita veloce ed un incontro con degli amici!
Amo questa città…la frenesia della gente che si muove veloce, i caffè sempre pieni, le vetrine perfette…sì lo so cosa state pensando…non sarebbe meglio un weekend di benessere in montagna?!

Sì forse…ma le città hanno sempre il loro fascino e mi danno sempre spunti nuovi per scoprire arte e cultura, per quello spesso le scelgo come meta alternativa!

Milano card: scoprire la città

MilanoCard è un pass per la città che offre trasporto pubblico gratuito, audioguida gratuita e gratuità o sconti in più di 200 attrazioni turistiche di Milano, inclusi più di 30 musei, negozi e ristoranti.

Una card molto apprezzata dai genitori che offre gratuità per i bimbi fino a 10 anni e se vivete in Lombardia una versione speciale è gratis per tutti!

milano-card

Milano card: come ottenerla

La card si può facilmente ottenere sul sito pagando con carta o Paypal e ricevendo un codice velocemente attivabile.

Si può attivare alla data ed all’ora scelta per cui è acquistabile anche in precedenza al viaggio.

Scaricando l’app sul cellulare avrete poi un pass per tantissime attrazioni a Milano! Basterà far vedere la card all’ingresso delle attrazioni ed entrerete in modo del tutto libero.

Le card hanno costi differenti a seconda dei giorni di permanenza e per i bambini sono del tutto gratuite fino a 10 anni.

Milano card: dove utilizzarla

Devo dirvi la verità…io queste card nelle varie città di solito non le acquisto mai, vuoi per motivi di tempo vuoi per i costi preferisco sempre scegliere cosa visitare in autonomia.

Milano-card-cinema-bianchini
Cinema Bianchini

Milano card però è diversa, offre anche eventi oltre che ingressi e cose davvero insolite ed inaspettate!

Ad esempio noi abbiamo percorso la Highline Galleria, il percorso panoramico sopra i tetti della galleria Vittorio Emanuele e visitato la Cripta San sepolcro dove attualmente c’è la mostra “The genius experience” Leonardo e Warhol, che vi abbiamo già raccontato.

milano-card-cripta-san-sepolcro
La mostra alla Cripta San Sepolcro

Ma davvero tantissime attività vi aspettano come il Cinema Bianchini che d’estate è un must così come il drivein!

Perchè non provare?

Post scritto in collaborazione con Milano card

QUANDO PRENOTARE UN VOLO PER RISPARMIARE?

quando-acquistare-un-volo-per-risparmiare

Come trovare offerte convenienti sui voli aerei?

Cari lettori folletti, da quando siamo diventati ambassador di Momondo, ci chiedete sempre più come facciamo a viaggiare molto contenendo i costi.

Ma viaggiare spendendo poco non è una prerogativa di tutti!

Ci sono i viaggiatori, come noi, che pur di partire decidono di rinunciare a qualche comodità a favore della destinazione, ed anche vacanzieri, che investono tutti i loro risparmi in mete esotiche in resort cinque stelle con tutte le comodità.

Ecco, forse è proprio questa la differenza tra viaggio e vacanza, viaggiatore e turista.

quando prenotare un volo per risparmiare

Il viaggio è un’esperienza che ci mette a contatto con noi stessi, che ci porta in un posto diverso, con persone diverse e cibo diverso. Il viaggio è qualcosa che ci destabilizza, ci fa provare nuove emozioni e sensazioni. Forse è per questo che tanti di noi preferiscono fare i turisti e girovagare per il mondo in piena comodità. Forse anche per non interrogarsi, per non mettersi in discussione ma comunque vedere posti nuovi, mantenendo il controllo.

Una cosa però ci accomuna tutti: la voglia di risparmiare!

Sia che vogliate andare in un villaggio all inclusive sia che vogliate prenotare un fly and drive, il costo del volo è sicuramente la voce più importante di cui tener conto.

Per cui abbiamo deciso di rispondere ad un po’ di domande che spesso ci ponete!

Quando inizia la vendita dei biglietti per un volo?

In genere la vendita dei biglietti aerei comincia 1 anno prima, con eccezione delle compagnie low cost e di alcuni voli nazionali.

Quando prenotare un volo per pagare meno?

Non sempre prenotare un anno prima è conveniente. Le compagnie spesso aggiornano le tariffe con algoritmi che consento a loro di avere aerei pieni con passeggeri paganti il più possibile.

Lo studio matematico degli algoritmi dice che il momento migliore è circa 5 settimane prima della partenza.

Il trucco è anche tenere monitorate le mete che vi interessano per un po’ di tempo e verificare tramite grafici i periodi più economici, ed anche l’ora ed il giorno della settimana più economico per volare ma anche per prenotare!

Quando prenotare durante la settimana?

Il periodo ottimale per acquistare un biglietto aereo internazionale è tra i 5 e 6 mesi che precedono la partenza, da statistica. Il giorno migliore per prenotare è il martedì alle 23.

Le compagnie aeree sanno che la clientela business è solita prenotare al mattino, e quindi in quella fascia oraria propongono prezzi più alti.

Così come le pagine delle tariffe vengono aggiornate dalle compagnie il lunedì, per cui il martedì rimane il giorno più conveniente.

Stupiti?!! EH EH! Noi siamo ossessivo-compulsivi nelle prenotazione dei voli e quindi ormai i trucchi li abbiamo imparati!

Quando prenotare un volo per Natale?

L’alta stagione è sempre il periodo peggiore per volare e qui le regole non valgono! Qui l’unico consiglio è quello di prenotare prima che potete!

la-casa-di-abbo-natale-a-rovaniemi
Noi folletti a Rovaniemi

Noi ad esempio abbiamo prenotato a gennaio il volo per andare a natale a Rovaniemi. Vi ricordate il nostro viaggio in Lapponia?

Ricordatevi anche di controllare qual è l’alta stagione per la vostra meta finale perché magari vi capita di trovare una tratta bassa ma l’altra a prezzi astronomici!

Quando ci sono le offerte delle compagnie aeree?

Il nostro primo consiglio è sicuramente quello di iscrivervi alle newsletter delle compagnie aeree in modo da ricevere per primi le offerte direttamente via mail ed essere i primi ad accedervi.

quando prenotare un volo per risparmiare

Le compagnie di solito, si promuovono in gennaio e settembre, momenti in cui devono riempire le stagioni intermedie.

Spesso a seconda della destinazione viene proposta l’offerta: una destinazione gettonata avrà sicuramente meno offerte di una sconosciuta. Ma per alcune mete è anche vero il contrario! Ad esempio per New York, ci sono più voli e vettori ed il prezzo può essere competitivo.

Approfittare del lancio delle nuove rotte

Anche questo può essere un buon modo per risparmiare qualcosa, soprattutto quando un aereo deve de-localizzarsi su un altro Hub di partenza e propone rotte magari mai fatte.

I nostri amati cookies

Eh sì…ci sono anche loro! Non quelli con le gocce di cioccolato ma quelli che tengono traccia di tutto quello che cerchiamo su Google.

cookies

Avete mai notato che dopo aver cercato qualsiasi cosa vi compaiono mille pubblicità di quello che avete cercato? Ecco…questo purtroppo vi limita nella ricerca voli, perché la seconda volta che entrerete nel sito il prezzo sarà sicuramente maggiorato. Questo avviene perché Google memorizza le vostre preferenze.

Il trucco per by passare questa cosa? Semplicemente navigare in incognito oppure svuotare la cache del browser prima di fare una nuova ricerca.

Come ricercare i prezzi migliori?

Ma senza tanti voli pindarici e ricerche smanettone….coma facciamo noi a prenotare? Beh noi ci affidiamo spesso a Momondo.

momondo quando prenotare un volo per risparmiare

Momondo è un portale che vi consente di trovare il volo migliore tra centinai di siti di viaggio e compagnie aeree.

Utilissima la funzione Previsione Prezzi che vi consente di monitorare i prezzi per una singola destinazione ed impostare un Alert dei prezzi per non perdere le migliori offerte.

Qualche idea e simulazione? Guardate qui sul sito di Momondo, troverete tantissime simulazioni sconti e potrete usufruire del nostro speciale sconto!

#owtravelers #admomondo

WELCOME TO MOMONDO!

viaggiare-con-momondo

Ciao Folletti! Ho una notizia fantastica da condividere con voi! Ho appena scoperto di essere stata accettata nel programma Open World Traveler Ambassador di Momondo!

Viaggiare con Momondo: una nuova collaborazione per noi…ma soprattutto per voi!

D’ora in poi riceverò informazioni relative a nuove campagne, offerte, funzionalità e contest Momondo direttamente da loro per condividerle con voi! Anch’io avrò l’opportunità di essere presente nei futuri contenuti di Momondo, con i miei post ed i miei consigli travel!

Per cui seguiteci come già fate e potrete approfittare anche voi delle nostre tariffe scontate e di tantissimi consigli su mete e destinazioni.

Ma cos’è Momondo?

Viaggiare con Momondo è semplice e veloce! Basta un clic per trovare offerte di viaggio a ottimi prezzi, monitorare voli, calcolare tariffe e …viaggiare anche solo con la fantasia!

viaggiare-con-momondo

Questo sito fa una ricerca di viaggi globale che confronta miliardi di voli, hotel e offerte di noleggio auto.
So cosa starete pensando…che ce ne sono tantissimi di siti di ricerca travel ma questo è assolutamente diverso!
Momondo trova costantemente i voli più economici in un test indipendente su scala nazionale, ed è raccomandato da Frommer’s, dalla CNN e dal New York Times.

Al suo interno troverete una vasta selezione di fornitori di servizi di viaggio, compresi quelli di grandi dimensioni che probabilmente già conoscete ma anche i fornitori più piccoli, in modo da ottenere le migliori probabilità di trovare i prezzi più economici.

Così quando ci vedrete in giro per il mondo non penserete più #beatiloro ma “ecco come fanno a prenotare spendendo poco!”

Come usare al meglio Momondo?

Momondo non riguarda solo i prezzi. Prima di iniziare a cercare voli, potete cercare ispirazione sulle mete di viaggio. Troverete tantissimi contenuti e strumenti di ispirazione per visitare mete capaci di ispirarvi.

viaggiare-con-momondo

Una volta che avrete capito quale sarà la vostra meta,troverete tutta una serie di utili funzionalità e strumenti progettati per aiutarvi a trovare il prezzo migliore per le vostre esigenze.

Io ad esempio consulto spessissimo il calendario dei prezzi, dove riesco a vedere il momento più economico per viaggiare verso una determinata destinazione e Annual Flight Study: un tesoro di informazioni pratiche per aiutarmi a prenotare il volo più economico!

Quindi rimanete sintonizzati per vedere dove ci porterà questo nuovo capitolo del nostro viaggio: ho la sensazione che saremo tutti diretti verso nuovi ed entusiasmanti destinazioni a ottimi prezzi!

#owtravelers #admomondo

Post scritto in collaborazione con Momondo.it

MEDICINALI IN VIAGGIO PER BAMBINI: cosa portare e come organizzarsi

medicinali-in-viaggio-per-bambini

Medicinali in viaggio per bambini?

Sono sempre stata una mamma viaggiatrice ed il mio primo pensiero quando sono rimasta incinta è stato come avrei affrontato i viaggi in modo sicuro.

medicinali-per-bambini-in-vacanza

Viaggiare è bellissimo ma bisogna sempre farlo in assoluta sicurezza.

In viaggio può capitare qualunque imprevisto: un ritardo aereo che porta stanchezza e magari pasti disordinati, colpi d’aria che possono scombussolare intestino e stomaco, cibi diversi che possono causare disagi batterici o virus.

Tutto questo viene amplificato nei più piccoli che hanno difese immunitarie in crescita e soprattutto sono meno attenti all’igiene, manine in bocca, ciucci appoggiati in giro ecc ecc .

Per questo cerco sempre di organizzare viaggi “organizzati” portandomi in giro per il mondo ogni genere di medicinale che so di non poter reperire.

Medicinali in viaggio per bambini: come orientarsi

In montagna o al mare, in campagna o in città bisogna sempre prevedere un kit d’emergenza.

pillole

Non perché magari andiamo in luoghi sperduti ma solo per essere certi di avere a disposizione quello che ci serve in modo immediato.

Chi ha problemi cronici o malattie pregresse deve portare con sé i propri farmaci con relativa prescrizione medica. Spesso in dogana o aeroporto chiedono la relativa ricetta con traduzione.

La scelta dei farmaci da mettere in valigia dipende anche dalla caratteristica del viaggio, dal tipo di struttura scelta, dalla durata della permanenza e dal clima.

Mi è capitato di andare alle Maldive quando qui era inverno ed il semplice sbalzo termico è stato per il folletto fonte di una febbre improvvisa.


Medicinali in viaggio per bambini: cosa portare

Come sapete io sono un’erborista, per cui cerco sempre di scegliere i farmaci più naturali possibili per risolvere i semplici malanni di stagione o comunque le comuni problematiche infettive.

Certo è che non disdegno i farmaci quando servono ed anzi in viaggio li porto sempre.

Mi è capitato di essere a Cuba e non riuscire in alcun modo a recuperare un antibiotico, così come di dover fare una visita a Capo Verde perché al tempo avevo dimenticato il cortisone!

Quindi cosa portare nel nostro kit emergenza?

  • un antipiretico contro la febbre, io porto la Tachipirina
  • un analgesico contro il dolore, Moment o Brufen
  • un antidiarroico, qui i solito mi affido ai semi di pompelmo con Astrictive di Prodeco che funziona sempre bene per adulti e bambini
  • un antibiotico a largo spettro d’azione, prescritto dal pediatra
  • del cortisone prescritto dal pediatra
  • un farmaco contro la chinetosi (mal d’auto, mal di mare, mal d’aria), di solito uso lo zenzero di Reprinaus Alta Natura
  • un collirio in monodose, Gse eye drops di Prodecopharma
  • gocce per le orecchie, Gse ear drops di Prodecopharma
  • tavolette per la gola e rimedi rapidi per i primi sintomi influenzali, come Influvis di Aboca
  • un prodotto repellente contro le zanzare ed altri insetti che prendo forte in caso di possibilità di malaria
  • una crema antiscottature alla calendula
  • un Kit da pronto soccorso con cerotti e garze disinfettate
  • un termometro
  • una pomata all’arnica contro ematomi e distorsioni

Medicinali in viaggio per bambini: cosa portare in destinazioni a rischio

Innanzi tutto prima di avventurarvi in paesi sottosviluppati o con condizioni sanitarie scarse cercate sempre di informarvi bene sulla situazione della zona attraverso il sito della Farnesina che vi fornisce info sanitarie e civili sul luogo.

Oltre ai farmaci che vi ho messo sopra potrebbe rivelarsi utile portare con sé anche: sali minerali per eventuali diarree del viaggiatore soprattutto nei piccoli, disinfettanti per l’acqua potabile, disinfettanti per le vie urinarie, farmaci antibatterici specifici per l’intestino, fermenti lattici oltre naturalmente a qualsiasi altro medicinale il medico ci prescriva (ad es. farmaci antimalarici se la zona è a rischio) o ci consigli di portare con noi.

Medicinali in viaggio per bambini: il nostro consiglio

Il primo consiglio che mi sento di darvi è quello di riporre sempre tutto a portata di mano in caso di emergenza.

Una volta mettevo sempre il kit nel bagaglio da stiva ma ora mi accerto sempre di tenere nello zaino le cose principali.

Questo perchè la valigia può essere smarrita e voi rimanere senza scorte anche dei medicinali che prendere abitualmente, ma anche perchè mi è capitato che il piccolo si tagliasse un ditino in aereo giocando con un giochino e la hostess non avesse manco un cerotto!

Oltre a questo, alcuni farmaci, tra cui i fermenti lattici, risentono degli sbalzi di temperatura per cui devono essere tenuti a temperature ragionevoli.

Spero di avervi lasciato qualche consiglio utile, ovviamente non tralascio di dire che alcuni luoghi del mondo hanno obblighi vaccinali importanti ma per questo lascio spazio all’asl di base che saprà sicuramente indirizzarvi verso il consiglio più utile per voi.

Nota bene: questo articolo è puramente informativo, non vuole assolutamente sostituirsi al consiglio medico specializzato.